Ammazzate quel fascista!: vita intrepida di Ettore Muti - download pdf or read online

By Arrigo Petacco

ISBN-10: 8804523832

ISBN-13: 9788804523833

Ettore Muti, ex segretario del partito fascista, fu trovato cadavere con una pallottola alla nuca nella pineta di Fregene il 24 agosto 1943. Sulle ragioni dell'unico delitto eccellente che funestò i famosi "45 giorni di Badoglio" (25 luglio - eight settembre 1943) si sollevò un gran polverone in cui convivevano le ipotesi più varied e contraddittorie.
Quarant'anni, spavaldo, violento, coraggioso, maschilista, amante rapace "più bello di Rodolfo Valentino", riassumeva tutte le caratteristiche del camerata "perfetto".
Votato all'avventura in line with l'avventura, senza pregiudizi ideologici o morali, fin dalla prima adolescenza non mancò a nessun appuntamento con l. a. guerra. A quattordici anni combatté con gli Arditi sul Piave, a sedici seguì d'Annunzio a Fiume e poi, dopo l. a. marcia su Roma, partecipò come aviatore spericolato alla campagna d'Abissinia, alla guerra di Spagna, alla conquista dell'Albania e infine al secondo conflitto mondiale, guadagnandosi una quarantina di decorazioni. in keeping with i suoi meriti "guerrieri", Mussolini lo nominò nel 1939 segretario del partito al posto di Starace. Ma il mestiere del funzionario e del burocrate non si addiceva a un uomo d'azione così ribelle, leale, impolitico e persino onesto.

Show description

Read or Download Ammazzate quel fascista!: vita intrepida di Ettore Muti PDF

Best italian books

Additional resources for Ammazzate quel fascista!: vita intrepida di Ettore Muti

Sample text

Informato della "porcheria" di cui era rimasto vittima, il conte Ciano ne aveva parlato con Mussolini e insieme avevano deciso di recuperarlo e di reintegrarlo nei ranghi della MVSN. A Trieste Muti rimase tre anni come console comandante della Milizia portuaria. Aveva preso in affitto un alloggio con il solito Pezzi, l'amico cuoco, e si annoiava a morte. La vita di caserma - ore e ore passate a tavolino, documenti da firmare, riviste e parate da organizzare - proprio non faceva per lui. Spesso balzava sulla sua Maserati e scompariva per giorni interi.

Del resto," aggiunse "se non sono ancora aviatore lo sarò presto. " A Trieste Ettore Muti aveva conosciuto il duca Amedeo d'Aosta, allora comandante dell'aeroporto di Gorizia, ed erano diventati buoni amici. La personalità schietta e aperta del futuro "eroe dell'Amba Alagi" lo aveva rapidamente conquistato ed era stato lui, già esperto aviatore, a contagiarlo con la passione per il volo. Poco tempo dopo conseguì infatti il brevetto civile e, non contento, prese anche quello militare, rivelandosi sùbito un ottimo e spericolato pilota sia degli aerei da caccia che di quelli da bombardamento.

Gli capitò anche questa, infatti. Un giorno giunse nel porto di Trieste il lussuoso pànfilo di un principe reale saudita in visita ufficiale. Mussolini ordinò a Muti di andare a rendere omaggio all'illustre visitatore e lui, obbediente, si accinse alla bisogna accettando di buon grado un invito a pranzo sullo yacht principesco. I giornali dell'epoca, imbavagliati dalla censura, non rivelarono ciò che accadde a bordo, ma ugualmente l'episodio non mancò di destare clamore. Il principe rivolse all'ospite delle premure un po' troppo espansive e l'altro resistette finché gli fu possibile.

Download PDF sample

Ammazzate quel fascista!: vita intrepida di Ettore Muti by Arrigo Petacco


by Charles
4.5

Rated 4.46 of 5 – based on 7 votes